Skip to content

HTTPS clone URL

Subversion checkout URL

You can clone with
or
.
Download ZIP
Browse files

nuovo post

  • Loading branch information...
commit e474fbf303c46076acb2f22c2d420ce262602013 1 parent ea9126d
@Heliosmaster authored
Showing with 45 additions and 0 deletions.
  1. +45 −0 _posts/2012-04-30-koninginnedag.md
View
45 _posts/2012-04-30-koninginnedag.md
@@ -0,0 +1,45 @@
+---
+layout: post
+title: "Koninginnedag"
+tags: italiano
+---
+
+L'Olanda, come prevedibile, è un paese alquanto diverso dall'Italia per una miriade di aspetti: uno di questi è la "capacità di fare casino". Con questa espressione, non totalmente azzeccata, intendo dire che solitamente qua ad Utrecht non c'è molta _movida_: i negozi chiudono alle 18, le cucine dei ristoranti alle 21-21:30, e in generale girando per il centro, non si incontra moltissima gente.
+
+Certamente ci sono (disco)bar che rimangono aperti, e ci sono pure un paio di mezze discoteche (non c'è una semplice corrispondenza con i tipi di locale che conosco dall'Italia), ma non è paragonabile con quello che si può trovare in una qualunque città italiana, dal profondo e nebbioso nord al più caloroso e movimentato sud.
+
+A parte il _Koninginnedag_ (lett. "il giorno della Regina"): l'unica festa in Olanda degna di questo nome. A quanto pare, come sto scoprendo, gli Olandesi reprimono durante tutto l'anno (più o meno), la loro voglia di fare baldoria e la lasciano esplodere in questa occasione.
+
+Questo post vuole raccontare la mia prima esperienza con questa ricorrenza (una delle pochissime contemplate nei Paesi Bassi) e in generale con questo clima festaiolo.
+
+### La vigilia
+
+Non ritengo che sia una cosa tipicamente olandese, ma il giorno antecedente il _Queen's Day_ abbiamo fatto un BBQ. In realtà, è venuta fuori una cosa più greca che altro, complice il fatto che si doveva festeggiare la Pasqua Ortodossa con questo famigerato BBQ, ma il tempo si è messo di traverso: a parte due giorni di Marzo che ci hanno fortemente illuso, la primavera è stata assai lontana.
+
+Domenica (oggi, visto che sto scrivendo la prima parte di questo post prima di andare a dormrie), almeno, è stato un giorno di tregua da questo lunga fine dell'inverno olandese (che agli autoctoni pare la loro normalissima primavera). In realtà è stato un giorno tipicamente primaverile nel senso che il tempo è cambiato ogni dieci minuti, come capita da queste parti, e ci siamo pure beccati due gocce. Ma, fortunatamente, sono rimaste due.
+
+La cosa carina è che questa grigliata è stata svolta al campus, in uno spazio predisposto (di fianco ad alcuni studentati c'è un parco attrezzato con il necessario per fare una grigliata, davvero ben fatto) e che ha coinvolto un considerevole numero di studenti. Essendo una cosa organizzata così abbastanza all'ultimo minuto (o perlomeno per me e Kleopatra, che l'abbiamo saputo ieri), ed essendo il tempo alquanto poco promettente, devo dire che [_everything went better than expected_](http://i1.kym-cdn.com/entries/icons/original/000/001/253/everything_went_better_than_expected.jpg).
+
+C'era una stragrande maggioranza di greci, ma alla fine la minoranza internazionale (fa un po' strano dire così, soprattutto perché non siamo mica in Grecia!) non era trascurabile, e quindi si parlava tranquillamente inglese. E poi, complice il fatto che quasi tutti erano vestiti di arancione per l'occasione (infatti l'arancione è il colore simbolo del paese, tanto che come i nostri calciatori sono gli azzurri, qua si parla di _oranje_), sembrava davvero di essere fra olandesi in una festa olandese.
+
+E così fra gente che non è che sapesse fare benissimo una grigliata, e qualcuno che invece l'aveva già fatta (lì nel medesimo sito), siamo riusciti a cucinare un po' di carne. L'organizzazione non è stata delle migliori, dato che non c'erano posate né molti tovagliolini, e così ci si è dovuti arrangiare come si poteva (fortunatamente c'era abbastanza pane, quindi siamo riusciti a mettere tutti i pezzi di carne a mo' di _burger_ e _hot dogs_).
+
+Però, tutto sommato è andata bene. La gente ha sbevazzato, come prevedibile, e le birre sono finite abbastanza presto.
+
+Una cosa interessante da dire è che la sopracitata grigliata è iniziata verso le 17. Non so bene definire se sia stato un pranzo o una cena, per il semplice motivo che non ho mangiato altro né prima, né dopo (a parte la colazione). Non ho mangiato un'esagerazione (anche perché eravamo 40 persone), cosa che fa molto bene alla mia (purtroppo) abbondante pinguedine, ma non mi lamento.
+
+Verso le 21, quando il sole accennava a tramontare (si vede un sacco che siamo a latitudini ben superiori rispetto a quelle a cui sono abituato, mancano due mesi al solstizio d'estate e già c'è il sole fino alle 21, luce fino alle 22 e la mattina il chiarore comincia prestissimo, alle 05:30, e il sole fa capolino una mezzoretta dopo, come si vede [qui](http://www.gaisma.com/en/location/utrecht.html) ) il nostro gruppetto di _foreigners_, che annoverava due italiani (me e un milanese), una greca (Kleopatra), una portoghese, due catalani (e guai a dire che sono spagnoli! s'incazzano assai), due olandesi, un british gagissimo e due tedeschi (che non sembravano crucchi per niente), ci siamo incamminati, pardon, imbiciclettati verso il centro città.
+
+Una volta giunti, si capisce subito che c'è qualcosa che non quadra: le strade sono chiuse al traffico, e c'è più gente del solito.
+
+Io non avevo idea del fatto che questa ricorrenza fosse celebrata anche il giorno/la sera precedente. E invece è proprio così: non ho mai visto così tanta gente in giro per Utrecht (e ho paura per domani ad Amsterdam, a dir la verità: tra l'altro hanno detto che i treni dalle 10:30 in poi non circolano più per prevenire un'eccessivo afflusso di gente nella capitale, gasp!).
+
+E l'atmosfera, era decisamente festaiola: gente che cantava, ballava, beveva e ridevain ogni angolo. Gente dalla finestra con le casse che metteva musica a tutto volume, altri che ci avevano attaccato il microfono e dicevano cose (che non capisco, dato che non conosco praticamente l'olandese), presumibilmente inneggiando alla baldoria. E anche a Neude (non la piazza principale, perché Utrecht è fatta un po' strada, però la piazza dove di solito si trovano gli studenti) c'era davvero un fiume di gente. Un palco, dove c'era musica live (mash-up di Lady Gaga e altre cose a caso), gli stand delle patatine e crocchette (immancabili) e il più che ovvio stand delle birre.
+
+Ma non solo: in tutti gli angoli del centro che abbiamo visto, c'era gente che festeggiava, bande improvvisate che suonavano, ci mancava solo il trenino che faceva peppereppé ed eravamo a posto.
+
+Ecco, tanto per fare un esempio: Milano Marittima a Ferragosto. No, di più (a Utrecht c'è più gente che a Mi.Ma., non c'è che dire).
+
+Però, complice l'essere stati in piedi dalle 16, e la prospettiva di una giornata alquanto stancante anche per domani, abbiamo abbandonato il gruppo di internazionali relativamente presto, verso le 23. E anche tornando a casa era un tutt'uno di persone vestite di arancione e schiamazzi.
+
+E domani, chissà cosa ci aspetta.
Please sign in to comment.
Something went wrong with that request. Please try again.