Permalink
Find file Copy path
Fetching contributors…
Cannot retrieve contributors at this time
11 lines (9 sloc) 2.33 KB
---
categories:
- Software
- Cazzate
date: "2018-01-11T21:01:00Z"
title: 'Fitbit SDK: come fare tutto sbagliato'
url: /posts/fitbit-sdk-come-fare-tutto-sbagliato.aspx/index.html
---
<p>Solo qualche mese fa <a href="/posts/fitbit-ionic-il-buono-il-brutto-il-cattivo.aspx">dicevo</a>: </p><blockquote><p>L’unico alibi che posso immaginare è che abbiano rilasciato un qualcosa di piccolo e ben curato in attesa di migliorare e perfezionare il resto</p></blockquote><p>All’epoca per sviluppare una app per FitBit Ionic era necessario installare un firmware beta. Poi ad un certo punto hanno rilasciato il tutto ed è cominciato il mio stupore.</p><ol><li>innanzitutto la scelta di usare JavaScript al posto di altro. Se usi un linguaggio da tabaccai, mi lasci pensare che l’audience dell’SDK sarà formata da tabaccai (ed infatti…)</li><li>hanno deciso di rilasciare un SDK monco: è impossibile scrivere un’applicazione nativa che comunichi con l’orologio (push). Per fare una cosa del genere c’è bisogno di una companion app che faccia polling</li><li>la comunicazione tra companion app e orologio è completamente bacata. Come un prodotto che non è stato MAI TESTATO. Se l’orologio manda due messaggi consecutivi alla companion app, il primo arriva a destinazione, il secondo “si perde” nell’etere. Nel verso opposto le cose vanno un po’ meglio, ma se l’app muore nel 99% dei casi lo stack bluetooth è completamente fottuto (nessun’altra app può comunicare)</li><li>il supporto è affidato alla community in cui la partecipazione aziendale ha il sapore di “vi piscio in testa e vi dico che piove” con totale mancanza di trasparenza</li><li>il debugging è limitato a “printf(valore)” e l’IDE che è online online è incredibilmente primitivo</li></ol><p>Sembra il classico errore di Microsoft che entra in un mercato nuovo, offrendo meno feature della concorrenza e al tempo stesso ostentando l’arroganza di chi il mercato l’ha già monopolizzato, come quando fecero il funerale all’iPhone.</p><p>Spero le cose cambino in fretta, io l’affarino che mi permette di sincronizzare passi e challenge con FitBit ce l’ho sempre pronto. Se mi girano torno a Garmin, che con l’ultimo device ha fatto un gran lavoro, o passo ad un Casio Android Wear. L’WSD-F20 sembrerebbe un ottimo dispositivo, costo allucinante a parte.</p><p>-quack</p>