Skip to content
Permalink
Branch: master
Find file Copy path
Find file Copy path
Fetching contributors…
Cannot retrieve contributors at this time
67 lines (44 sloc) 4.48 KB
title slug date lastmod authors description categories image
Cosa cambia tra intervento pubblico e privato
intervento-pubblico-privato
2019-04-12 11:36:57 +0200
2019-04-12
Matteo
Nell'ambito degli investimenti per la banda ultralarga, qual è la differenza fondamentale tra l'investimento pubblico e privato?
Definizioni
Copertura
Piano BUL
/social/piano-bul.jpg

Nell'ambito degli investimenti per la diffusione della banda larga e ultralarga, la differenza tra intervento privato e pubblico riguarda i fondi che vengono utilizzati per la realizzazione delle reti. Vediamo i casi in dettaglio.

{{< toc >}}

Intervento privato

La copertura con intervento privato avviene da parte di un'azienda privata, che utilizza fondi propri per la realizzazione delle infrastrutture.

Due esempi notevoli di intervento privato sono quelli messi in atto da TIM e [Open Fiber]({{< relref "/posts/openfiber.md" >}}) negli ultimi anni, con miliardi di euro destinati all'evoluzione delle reti di accesso a Internet in Italia.

Gli operatori privati concentrano gli investimenti nelle aree considerate remunerative, cioè quelle in cui le risorse spese possono essere recuperate in un tempo ragionevole. Queste aree si definiscono nere o grigie, a differenza delle aree bianche in cui non sono presenti interventi privati rilevanti.

{{% info %}} Vedi anche [Cosa sono le aree nere, grigie e bianche]({{< relref "/posts/aree.md" >}}) per un approfondimento. {{% /info %}}

Un'azienda che investe privatamente può anche ricevere fondi pubblici dallo Stato o dalle regioni, per realizzare infrastrutture in aree a divario digitale, cioè le cosiddette aree bianche o a fallimento di mercato.

{{% green %}} È importante tenere presente che nello stesso comune ci possono essere sia aree nere/grigie che bianche. Infatti, in Italia sono state definite quasi 100mila aree per circa 8mila comuni. Ciò si traduce molto frequentemente nella presenza di intervento sia privato che pubblico nello stesso comune. {{% /green %}}

Intervento pubblico

Con intervento pubblico si intende la copertura a banda larga ottenuta tramite fondi pubblici dello Stato. Talvolta le infrastrutture realizzate si definiscono quindi fibra di Stato.

Le risorse per questi interventi sono molto spesso ottenute tramite i fondi SIE, cioè fondi strutturali e di investimento messi a disposizione degli Stati e delle regioni dalla Commissione Europea, l'organo esecutivo dell'Unione Europea.

{{% green %}} Per questioni legate alla normativa sugli aiuti di Stato, l'intervento pubblico deve essere limitato e non danneggiare la concorrenza privata. Per questo motivo può riguardare solo le aree svantaggiate del paese, cioè quelle in cui il mercato non è in grado di fornire livelli di servizio definiti accettabili. {{% /green %}}

Il sostegno pubblico della banda larga può essere di diversi tipi^eca:

  • investimento diretto: le infrastrutture realizzate sono di proprietà dello Stato o di una sua azienda (es. Infratel), che ne detiene il controllo. Le reti a investimento diretto sono a disposizione di tutti gli operatori tramite vendità all'ingrosso
  • investimento indiretto: un'azienda privata riceve fondi pubblici per realizzare una rete aperta che resta però di sua proprietà e gestione
  • altri tipi di sovvenzione

In Italia, a partire dal 2015 si utilizza a livello nazionale il modello di investimento diretto.

Il piano BUL 2015-2020 prevede infatti di coprire circa il 25% della popolazione con la realizzazione di una imponente rete pubblica in tutte le aree a fallimento di mercato. La rete realizzata è e resterà di proprietà dello Stato, ma sarà data in concessione per un periodo di tempo limitato a una azienda privata, che ne gestirà l'operatività pratica.

{{% info %}} Per approfondimenti, leggi [Cos'è il piano BUL]({{< relref "/posts/bul.md" >}}) e [Cos'è e cosa fa Open Fiber]({{< relref "/posts/openfiber.md" >}}), l'azienda vincitrice degli appalti per la realizzazione di una rete pubblica nell'ambito del piano BUL 2015-2020. {{% /info %}}

{{% green %}}

Investimenti indiretti e TIM

Il modello di investimento pubblico indiretto è stato usato per anni per finanziare interventi da parte di TIM in aree a digital divide. Ha riguardato la realizzazione di infrastrutture ADSL, FTTC e FTTH, a seconda del periodo e dei fondi stanziati. {{% /green %}}

{{< footer >}}

You can’t perform that action at this time.