Permalink
Browse files

Revised and translated by Claudio Maggi

  • Loading branch information...
1 parent 425a45b commit c922aa52f96e04c2c0987ffce63946d5cf6487e8 bobopinna committed Jun 8, 2004
Showing with 569 additions and 0 deletions.
  1. +6 −0 lang/it/help/forum/rssarticles.html
  2. +12 −0 lang/it/help/forum/rsstype.html
  3. +6 −0 lang/it/help/glossary/rssarticles.html
  4. +12 −0 lang/it/help/glossary/rsstype.html
  5. +7 −0 lang/it/help/quiz/createmultiple.html
  6. +10 −0 lang/it/help/quiz/discrimination.html
  7. +24 −0 lang/it/help/quiz/formataiken.html
  8. +3 −0 lang/it/help/quiz/formatblackboard.html
  9. +49 −0 lang/it/help/quiz/formatctm.html
  10. +3 −0 lang/it/help/quiz/formatcustom.html
  11. +3 −0 lang/it/help/quiz/formatmissingword.html
  12. +60 −0 lang/it/help/quiz/formatwebct.html
  13. +15 −0 lang/it/help/workshop/addingacomment.html
  14. +11 −0 lang/it/help/workshop/agreeassessments.html
  15. +24 −0 lang/it/help/workshop/analysisofassessments.html
  16. +7 −0 lang/it/help/workshop/anonymous.html
  17. +13 −0 lang/it/help/workshop/assessmentofexamples.html
  18. +11 −0 lang/it/help/workshop/assignmenttype.html
  19. +12 −0 lang/it/help/workshop/breakdownoffinalgrade.html
  20. +16 −0 lang/it/help/workshop/calculatingfinalgrade.html
  21. +3 −0 lang/it/help/workshop/editingacomment.html
  22. +21 −0 lang/it/help/workshop/elements.html
  23. +11 −0 lang/it/help/workshop/finalgrades.html
  24. +5 −0 lang/it/help/workshop/graded.html
  25. +15 −0 lang/it/help/workshop/grading.html
  26. +7 −0 lang/it/help/workshop/gradingassessments.html
  27. +26 −0 lang/it/help/workshop/gradingstrategy.html
  28. +4 −0 lang/it/help/workshop/gradingsubmissions.html
  29. +5 −0 lang/it/help/workshop/includeself.html
  30. +5 −0 lang/it/help/workshop/includeteachersgrade.html
  31. +34 −0 lang/it/help/workshop/index.html
  32. +6 −0 lang/it/help/workshop/leaguetable.html
  33. +42 −0 lang/it/help/workshop/managing.html
  34. +6 −0 lang/it/help/workshop/nassessmentsofstudentsubmissions.html
  35. +5 −0 lang/it/help/workshop/nassessmentsofteachersexamples.html
  36. +6 −0 lang/it/help/workshop/nelements.html
  37. +7 −0 lang/it/help/workshop/numberofassessors.html
  38. +7 −0 lang/it/help/workshop/overallocation.html
  39. +9 −0 lang/it/help/workshop/resubmit.html
  40. +5 −0 lang/it/help/workshop/selfassessment.html
  41. +5 −0 lang/it/help/workshop/showinggrades.html
  42. +5 −0 lang/it/help/workshop/specimen.html
  43. +8 −0 lang/it/help/workshop/submissionofexamples.html
  44. +5 −0 lang/it/help/workshop/teachersgradings.html
  45. +5 −0 lang/it/help/workshop/ungradedassessments_student.html
  46. +8 −0 lang/it/help/workshop/ungradedassessments_teacher.html
@@ -0,0 +1,6 @@
+<P ALIGN=CENTER><B>Numero di articoli recenti di tipo RSS</B></P>
+
+<P>Questa opzione permette di definire il numero di articoli da includere nel RSS feed.
+
+<P>Un numero tra 5 e 20 dovrebbe essere adeguato per la maggior parte dei forum. Può essere aumentato se i forum sono molto utilizzati.</P>
+
@@ -0,0 +1,12 @@
+<P ALIGN=CENTER><B>Tipo RSS feed per questo forum</B></P>
+
+<P>Questa opzione permette di abilitare la generazione di RSS feeds in questo forum.
+
+<P>Si può scegliere tra due tipologie:
+
+<UL>
+<LI><B>Discussioni:</B> In questo caso i feed generati includeranno ogni nuova discussione nel forum accompagnata dal messaggio iniziale.
+
+<LI><B>Messaggi:</B> In questo caso i feed generati includeranno ogni nuovo messaggio inserito nel forum.
+</UL>
+</P>
@@ -0,0 +1,6 @@
+<P ALIGN=CENTER><B>Numero di articoli recenti di tipo RSS</B></P>
+
+<P>Questa opzione permette di definire il numero di articoli da includere nel RSS feed.
+
+<P>Un numero tra 5 e 20 dovrebbe essere adeguato per la maggior parte dei glossari. Può essere aumentato se il glossario è molto utilizzato.</P>
+
@@ -0,0 +1,12 @@
+<P ALIGN=CENTER><B>Tipo di RSS feed per questo glossario</B></P>
+
+<P>Questa opzione permette di abilitare la generazione di RSS feeds in questo glossario.
+
+<P>Si può scegliere tra due tipologie:
+
+<UL>
+<LI><B>Con autore:</B> Usando questa opzione, i feeds generati comprendono il nome dell'autore in ogni articolo.
+
+<LI><B>Senza autore:</B> Con questa opzione, i feeds generati non comprendono il nome dell'autore in alcun articolo.
+</UL>
+
@@ -0,0 +1,7 @@
+<P ALIGN=CENTER><B>Creazione di domande multiple</B></P>
+
+<P>Questa funzione permette di creare più domande nello stesso tempo.</P>
+
+<P>Attualmente funziona solo per la creazione di più Domande Casuali e (eventualmente) per l'aggiunta delle stesse al quiz corrente.</P>
+
+<P>Alla fine questa funzione evolverà verso uno strumento più significativo con un maggior numero di opzioni.</P>
@@ -0,0 +1,10 @@
+<P ALIGN=CENTER><B>Indice di discriminazione</B></P>
+
+<P>Questo indice fornisce un indicatore di performance per ogni elemento del test. E' calcolato contando per ogni domanda il numero di studenti che ha risposto correttamente tra quelli del primo terzo (più bravi) e dividento tale numero per il numero di studenti che ahnno risposto correttamente dell'ultimo terzo (meno bravi). </p>
+
+<p>Per esempio, se 30 studenti hanno fatto il quiz, ci saranno 10 studenti nel primo terzo e 10 nell'ultimo. Se sulla domanda #1, 9 dei migliori studenti (primo terzo) hanno risposto correttammente, e solo 3 del terzo più basso hanno risposto bene, l'indice di discriminazione sarebbe 9/3 = 3.0. I numeri da dividere sono : (risposte corrette del terzo superiore/risposte corrette del terzo inferiore). </P>
+
+<P>Se l'indice va sotto 1.0 significa che hanno risposto bene più studenti deboli che studenti forti. Queste domande dovrebbero essere scartate perché poco significative. Di fatto, riducono l'accuratezza del risultato complessivo del quiz. </P>
+
+<P>Se nessuno degli studenti deboli ha risposto correttamente, il denominatore è 0, il che porterebbe a un risultato infinito. Per queste domande il programma assegna il valore 10.</P>
+
@@ -0,0 +1,24 @@
+<p align=center><b>Importazione di files di domande in formato "Aiken"</b></p>
+
+<p>Il formato Aiken costituisce un modo molto semplice per creare domande a scelta multipla usando una forma estremamente leggibile. Di seguito è riportato un esempio di questo formato:</p>
+<pre>
+Quale è la risposta giusta a questa domanda?
+A. E' questa?
+B. Forse questa risposta?
+C. Forse quest'altra?
+D. Deve essere questa qua!
+ANSWER: D
+
+Quale LMS gestisce più formati di importazione di quiz?
+A) Moodle
+B) ATutor
+C) Claroline
+D) Blackboard
+E) WebCT
+F) Ilias
+ANSWER: A
+</pre>
+
+<p>La domanda deve stare tutta su una riga.</p>
+<p>Ogni risposta deve cominciare con un carattere di una sola lettere, seguito da un punto '.' o una parentesi ')' e uno spazio.</p>
+<p>La riga di risposta deve seguire immediatamente le domande, cominciare con "ANSWER:" e quindi dare la lettera appropriata.</p>
@@ -0,0 +1,3 @@
+<p align=center><b>Importazione di files di domande in formato "Blackboard"</b></p>
+
+<p>Documentazione incompleta</p>
@@ -0,0 +1,49 @@
+<p align=center><b>Importazione di files di domande in formato "Course Test Manager"</b></p>
+
+<p>Course Test Manager è un package software della Course Technology "in fin di vita".
+Non è più sviluppato dal produttore ed è stato rimpiazzato da un nuovo software per la gestione dei test chiamato
+ExamView. Comunque non c'è mai un sistema di migrazione per permettere di esportare i test dal formato CTM ad altri formati più comuni. Questo è il motivo per cui questo modulo è stato scritto.</p>
+
+<p>Per importare domande da CTM, bisogna avere questo sistema installato su una macchina Windows, e avere accesso ai files MS Access sulla stessa macchina. Due sono i files richiesti:</p>
+<ul><li>System.mda - Questo file è nella directory principale dell'installazione CTM e, nel gergo MS Access si chiama "System Database".</li>
+<li>ctm.mdb - questo è il database che contiene le domande. C'è un database di questo tipo per ogni corso installato in CTM. Si trova in una directory un livello al disotto di quella di installazione di CTM.</li>
+</ul>
+
+</p>Il processo di importazione è leggermente differente a seconda che Moodle gira in ambiente Windows oppure Linux.
+Indipendentemente dalla piattaforma su cui gira Moodle, bisogna disporre di un sistema Windows (Windows 2000 o Windows XP) sulla stessa rete su cui è presente Moodle in modo tale da accedere al databse Access durante l'importazione delle domande.</p>
+
+<p>Il processo è un pò più semplice su un sistema Moodle <B>basato su Windows</B>. Quello che si deve fare per utilizzare la classe di importazione di CTM è:</p>
+
+<ol><li>Caricare il database system.mda su Moodle usando il file manager. Non importa su quale corso si carica il file. Moodle lo troverà indipendentemente.</li>
+<li>Creare un quiz e utilizzare la funzione "importa domande da file". Caricare il file ctm.mdb scelto come file di domande da importare. Se si è operato correttamente, si vedrà un altra schermata che permetterà di scegliere la sotto-categoria di domande da importare dal database. Il motivo di questo passo è che CTM spesso contiene un gran numero di domande suddivise per categoria, basate sui capitoli di un libro o le sezioni di un corso.</li>
+</ol>
+
+<p>Il processo su un sistema Moodle <B>basato su Linux</B> necessita di una componente software di terze parti chiamata
+<a href="http://odbcsock.sourceforge.net/" target="_new"><b>ODBC Socket Server</b></a>. Per importare un database CTM su Linux, bisogna prima scaricare e installare questo piccolo programma di rete sul sistema Windows che ospita il database CTM.
+<B>Non seguire</B> le istruzioni definite per l'installazione del ODBC Socket Server. Sono molto più complicate di quello che serve! Invece seguire le seguenti indicazioni:</P>
+
+<ol><li>Su Windows, Unzip del file di installazione scaricato da
+<a href="http://odbcsock.sourceforge.net/" target="_new">questo sito</a>.</li>
+<li>Copiare il file eseguibile ODBCSocketServer.exe sulla directory di sistema (probabilmente C:\WINNT\ o C:\Windows) o sulla directory Program Files .</li>
+
+<li>Installare il ODBC Socket Server come un Servizio sul sistema, con questo comando:<br />
+<b>&lt;path in cui è stato copiato il file nel passo precedente&gt;ODBCSocketServer.exe /Service</b><br />
+Quasto può essere fatto scrivendo suddetto comando nella finestra di dialogo che si apre con Start-&gt;Esegui oppure dal prompt di comandi.</li>
+
+<li>Aprire il Gestore dei Servizi o attraverso
+Start-&gt;Impostazioni-&gt;Pannello di controllo-&gt;Strumenti di Amministrazione-&gt;Servizi oppure cliccando col tasto destro del mouse su
+<b>Risorse del Computer</b>, scegliendo<b>Gestisci</b>, scegliendo poi<B>Servizi e Applicazioni-&gt;Servizi</b> dal pannello che si apre. Si può anche accedere al Gestore dei Servizi tramite il comando <b>services.msc</b> nella finestra di dialogo Start-&gt;Esegui...</li>
+
+<li>Nel gestore dei Servizi, cliccare col tasto destro del mouse sull'item ODBC Socket Server e scegliere <b>Start</b>. Appena fatto, lo stato dovrebbe cambiare in "started". Da notare che si può stoppare o disabilitare completamente questo servizio dopo aver completato il processo di importazione.</li>
+
+<li>Bisogna essere sicuri che i file dati system.mda e ctm.mdb siano sulla macchina e che il driver ODBC per MS Access sia presente. In una installazione standard di Windows dovrebbe esserci. Si può comunque controllare che sia installato aprendo "Origine Dati (ODBC)" in "Strumenti di Amministrazione" del Pannello di Controllo e selezionando la sezione "Driver".
+Bisogna poi determinare dove è installato CTM e localizzare il file system.mda e il database ctm.mdb o i database dei quali si è interessati a importare i dati. Prendere nota dei path completi di questi file e del IP address o hostname del server Windows. Queste informazioni saranno necessarie nella procedura di importazione.</li>
+
+<li>Ora si può passare all'importazione del o dei database delle domande dentro Moodle. Creare un proprio quiz ed attivare la funzione "importa domande da file". <B>Qui è dove le cose sono differenti per Linux</B>: bisogna specificare un file dummy nel campo di caricamento perché la procedura di importazione parta. Questo file <B>non sarà elaborato</B>. E' solo un simbolo per il pannello di importazione. Successivamente dovranno essere specificate le informazioni sul server Windows.
+Ci sarà una schermata in cui definire l'hostname della macchina con il Windows ODBC Socket Server e i paths dei database di sistema e delle domande da importare.
+Scrivere le informazioni individuate nello step precedente a questo e cliccare su "Connect to Server". Se ogni cosa è stata fatto correttamente, si arriverà ad un altro pannello in cui scegliere la sottocategoria di domande da importare dal databse. Il motivo di questo passo è che CTM spesso contiene un gran numero di domande suddivise per categoria, basate sui capitoli di un libro o le sezioni di un corso. Se questo step viene eseguito senza messaggi di errore, vuol dire che il Socket Server è stato impostato correttamente e si possono importare le domande dentro Moodle!</li>
+</ol>
+
+<P>Se sono usciti messaggi di errore durante questa procedura, possono essere utili le seguenti informazioni tecniche.
+L'ODBC Socket server usa la porta 9628 per aprire un socket, inviare una query XML e ricevere i risultati della query in una XML result table. La classe di importazione analizza questa tabella e la usa per prendere i dati da importare.
+</p>
@@ -0,0 +1,3 @@
+<p align=center><b>Importazione di files di domande in formato Custom</b></p>
+
+<p>Documentazione incompleta</p>
@@ -0,0 +1,3 @@
+<p align=center><b>Importazione di files di domande in formato "Missing Word"</b></p>
+
+<p>Documentazione incompleta</p>
@@ -0,0 +1,60 @@
+<p align=center><b>Importazione di files di domande in formato "WebCT"</b></p>
+
+<p>Il filtro di importazione è in sviluppo e non supporta ancora tutti i tipi di domande WebCT.</p>
+
+<p>Attualmente sono gestite solo le Domande a scelta multipla e le Domande a risposta breve.</p>
+
+<p>Seguono alcuni esempi di queste domande in un file di testo:</p>
+
+<pre>
+# Inizio della domanda: Domanda a Risposta Breve
+:TYPE:S:
+:TITLE:Domanda a Risposta Breve
+:QUESTION:H
+Come si chiama il Learning Hub WebCT?
+&lt;br />
+:IMAGE:dotcomLogoc.gif
+:ANSWERS:1
+:CASE:0
+:ANSWER1:WebCT.com:100:0:20:0
+:FEEDBACK1:H
+Visitate il Learning Hub\: www.WebCT.com
+:CAT:Default
+# Fine della domanda: Domanda a Risposta Breve
+
+
+
+# Inizio della domanda: Domanda a Scelta Multipla
+:TYPE:MC:1:0:C
+:TITLE:Domanda a Scelta Multipla
+:FEEDBACK
+Darwin inventò la teoria dell'evoluzione e creò il darwinismo.
+:QUESTION:H
+Dove è il Centro Ricerche Darwin?
+:IMAGE:
+:LAYOUT:vertical
+:ANSWER1:0:H
+Menlo Park, California
+:REASON1:H
+Spiacente!
+:ANSWER2:0:H
+Vancouver, Canada
+:REASON2:H
+Spiacente!
+:ANSWER3:100:H
+Galapagos Islands, Ecuador
+:REASON3:H
+Giusto!
+:ANSWER4:0:H
+London, England
+:REASON4:H
+Spiacente!
+:ANSWER5:0:H
+Sidney, Australia
+:REASON5:H
+Spiacente!
+:CAT:Default
+# Fine della domanda: Domanda a Scelta Multipla
+
+</pre>
+
@@ -0,0 +1,15 @@
+<P ALIGN=CENTER><B>Aggiunta di un Commento</B></P>
+
+<P>Commenti possono essere aggiunti alla valutazione di un lavoro per:
+
+<OL>
+<LI>Aggiungere ulteriori spiegazioni e chiarimenti al voto (da parte del partecipante che ha valutato il lavoro);
+
+<LI>Chiedere giustificazione delle affermazioni rilasciate nella valutazione (da parte del partecipante il cui lavoro è in valutazione);
+
+<LI>Cercare di risolvere difficoltà eventualmente sorte durante la discussione sulla valutazione (da parte dell'insegnante);
+
+</OL>
+<P>L'obiettivo dei commenti è quello di cercare di raggiungere un accordo sulla valutazione o di persuadere il valutatore a rivedere il proprio giudizio. La discussione dovrebbe essere condotta con un tono ragionevole.
+
+<P>Se un lavoro viene valutato di nuovo, i vecchi commenti sono scartati e non saranno più mostrati con la nuova valutazione.</P>
@@ -0,0 +1,11 @@
+<P ALIGN=CENTER><B>Richiesta accettazione valutazioni</B></P>
+
+<P>Un compito di tipo "lavoro di gruppo" può avere l'una o l'altra di queste caratteristiche:
+
+<OL>
+<LI>Nella fase di invio e valutazione, quando i partecipanti vedono le valutazioni fatte dai loro pari, non c'è alcun feedback da parte loro a quelli che hanno espresso le valutazioni stesse. Ci può essere una nota di ritorno da parte dell'insegnante, se l'insegnante ha stabilito di giudicare le valutazioni dei partecipanti, e, in questo caso, i commenti e i giudizi dell'insegnante potranno essere visti sia da chi ha fatto il lavoro che da chi lo ha valutato. Comunque, tra i partecipanti, valutazioni, commenti, feedback potranno andare in una sola direzione.
+
+<LI>Nella fase di invio e valutazione i partecipanti vedono le valutazioni fatte dai loro pari e possono commentare tali valutazioni. In particolare possono essere d'accordo o meno con la valutazione espressa. Se sono d'accordo, allora il voto è confermato e sarà utilizzato nei calcoli finali per determinare la votazione data dai colleghi a un particolare lavoro. Se, invece, non sono d'accordo con la valutazione data, allora chi ha espresso tale valutazione ha la possibilità di correggerla. Il giro correzione/disaccordo può continuare fino a che un accordo è raggiunto o si è arrivati alla scadenza del compito. Una valutazione che risulta ancora "in sospeso", dopo la scadenza del compito, non sarà utilizzata nei calcoli finali. In questo caso, come è evidente, i feedback su un lavoro possono andare nelle due direzioni possibili tra due partecipanti.
+
+</OL>
+<P>Se si sceglie il secondo metodo di lavoro c'è l'opzione di visualizzare o meno i voti. Cioè se è attiva l'opzione "Voti nascosti prima dell'accettazione", all'autore del lavoro saranno mostrati solamente i commenti che accompagnano la valutazione. I voti saranno mostrati solo dopo che l'accordo è stato raggiunto (unicamente sui commenti). Da notare che questa opzione è significativa solo quando è richiesta l'accettazione della valutazione.</P>
Oops, something went wrong.

0 comments on commit c922aa5

Please sign in to comment.