Formalizzazione descrizione acquisti e ordini

Paolo Veronelli edited this page Apr 25, 2015 · 4 revisions

(Questa parte non è attualmente operativa, sebbene sviluppata)

La possibilità di distinguere i beni in commercio tra loro è il primo passo per formalizzare la gestione degli ordini, una parte del lavoro dei responsabili in fase di acquisto. Alcune considerazioni sono facilmente comprensibili, altre richiedono un'analisi più approfondita.

Beni acquistabili

Dobbiamo ipotizzare che qualsiasi bene acquistabile dal gruppo sia descrivibile in maniera univoca dal responsabile. Questo significa che lo spazio descrittivo deve lasciare una libertà di espressione sufficiente. Possiamo dire che ogni bene occupa un posto nello spazio dei beni. Questa posizione è indipendentemente dagli eventuali acquisti che la indicano come voce. Questo significa che il tempo e la relazione ad un acquisto non modificano la posizione di un bene nello spazio dei beni. Per descrivere i beni acquistabili utilizziamo la nozione di annotazione. Una descrizione di bene acquistabile è formata da un insieme di annotazioni che lo riguardano. Ogni annotazione è composta da un predicato che è il significato della annotazione, e da un oggetto della predicazione.

Descrizione di un bene acquistabile

Segue una descrizione dei predicati che possono apparire nelle annotazioni che definiscono un bene acquistabile. Per loro natura alcune sono obbligatorie e uniche altre facoltative e multiple.

Classe

Una classe merceologica è una parola con la quale noi comunemente identifichiamo un sottospazio dello spazio dei beni. Le caratteristiche che ci fanno ritenere un bene come elemento del sottospazio in questione possono essere di qualsiasi tipo. Esempi di classe merceologica possono essere: caffè , liquidi, sapone, biologico, solidale, certificato, pane, farina , semi, beneficenza ... etc. Ogni bene acquistabile può appartenere a molte classi merceologiche.

Filiera

Un predicato di tipo filiera indica un nome proprio che identifica una responsabilità nella presenza in commercio del bene. Anche qui ogni bene può essere annotato con molti responsabili di filiera. Esempi sono Rebelde, Zapatista, Altro Mercato, Barilla, Pippo , Bartolini, ... etc.

IVA

La predicazione IVA se presente indica la parte del prezzo che viene pagata allo stato. La presenza è comunque limitata ad una sola.

Tipo di Misura

Può assumere solo alcuni valori simbolici, che fissano la descrizione delle quantità. I valori possibili sono: Peso e Volume. Questa annotazione deve essere unica.

Costo unitario

Un valore in euro per unità di misura. Deve essere unica e non può esistere senza una predicazione di Tipo di Misura

Impacchettamento

Questa predicazione deve assumere una sola delle seguenti valori simbolici: Sfuso, In pacchi, In pezzi. Questo predicato deve essere unico e la scelta del suo oggetto implica la validità di annotazioni supplementari. Nel caso il valore sia Sfuso non ci sono annotazioni supplementari.

Grandezza del pacco

Questa annotazione ha valore quando il valore di Impacchettamento è In pacchi e indica la quantità contenuta in ogni pacco. L'unità di misura deve essere compatibile con la annotazione di Tipo di Misura.

Costo al pacco

Annotazione alternativa al Costo Unitario. Il valore in euro indica il prezzo di un pacco di bene contente la quantità descritta con Grandezza del pacco . Non può esistere senza la annotazione Grandezza del pacco

Grandezza del pezzo

Questa annotazione ha valore quando il valore di Impacchettamento è In pezzi e indica la quantità media contenuta in ogni pezzo. L'unità di misura deve essere compatibile con la annotazione di Tipo di Misura.

Variazione grandezza del pezzo

Questa annotazione ha valore quando il valore di Impacchettamento è In pezzi e stima la variazione massima dal valore di Grandezza del pezzo. L'unità di misura deve essere compatibile con la annotazione di Tipo di Misura

Riferimento listino

Spesso l'acquisto avviene presso un distributore che richiede l'associazione con un riferimento o codice identificativo. Questa annotazione quindi permette al referente di associare il bene descritto con la riga del listino del fornitore. Il suo oggetto è un codice alfanumerico. L'annotazione deve essere unica se presente.

Esempi di descrizione di beni acquistabili

Un caffè acquistato in pacchetti

  • Classe: caffè
  • Classe: biologico
  • Classe: solidale
  • Classe: macinato
  • Classe: arabica
  • Filiera: Messico
  • Filiera: Rebelde
  • Tipo di misura: Peso
  • Impacchettamento: In pacchi
  • Costo al pacco: 2€ e 13 centesimi
  • Grandezza del pacco: 250 grammi

Un formaggio acquistato in pezzi

  • Classe: formaggio
  • Classe: casalingo
  • Classe: vaccino
  • Classe: caciotta
  • Filiera: Luisa di Albareto
  • Tipo di misura: Peso
  • Impacchettamento: In pezzi
  • Costo unitario: 9€ al chilogrammo
  • Grandezza del pezzo: 1 chilogrammo
  • Variazione: 300 grammi

Allargamento della descrizione a voce d'acquisto

La descrizione di un bene, che dovrebbe distinguerlo dagli altri beni non ha nessuna relazione con l'ipotesi di acquistarlo o di ordinarlo presso un acquisto di gruppo. Seguono un paio di annotazioni specifiche per l' "acquistabilità". La presenza della seguente annotazione è sufficiente per un bene acquistabile ad assumere il ruolo di voce d'acquisto.

Riferimento acquisto

La presenza di questa annotazione rivela che il bene descritto si trova in acquisto insieme ad altri e il codice che reca in oggetto dovrebbe identificare l'istanza di acquisto che il referente sta gestendo.

Allargamento voce d'ordine

Una voce d'acquisto nella quale è specificato un acquirente e una quantità ordinata è la definizione di voce d'ordine. Seguono le due annotazioni.

Membro acquirente

La predicazione ha come oggetto il nickname dell'utente del gruppo che richiede l'acquisto di questo bene

Quantità ordinata

La predicazione ha come oggetto un numero puro che indica il numero di pacchi o pezzi o, nel caso di acquisti sfusi, una quantità compatibile con il ** Tipo di Misura**

Esempio di voce d'ordine

  • Classe: semi
  • Classe: lenticchie
  • Filiera: Aliantos
  • Tipo di misura: Peso
  • Impacchettamento: Sfuso
  • Costo unitario: 5 euro al chilogrammo
  • Riferimento acquisto: 8042-8902-1234
  • Membro acquirente: paolino
  • Quantità ordinata: 3 kg

Definizione di acquisto e ordine

In base alle definizioni precedenti un acquisto collettivo gestito da un responsabile è semplicemente un insieme di voci d'acquisto valide che hanno come annotazione di Riferimento di acquisto lo stesso codice.

Definizione di ordine

Un ordine è un insieme di voci d'ordine valide che, come per l'acquisto, hanno come annotazione di Riferimento di acquisto lo stesso codice e come Membro acquirente un nomignolo

Conclusioni operative e espressive

L'introduzione di una corretta descrizione dei beni acquistabili ci permette di risolvere parzialmente le informalità nella gestione degli acquisti da parte dei responsabili.

Operativamente l'apertura di un acquisto può essere corredata da una descrizione di acquisto formalizzata in voci d'acquisto che possono essere reperite da una base di dati che contiene le descrizioni dei beni acquistabili. La descrizione dei beni viene disaccoppiata dagli acquisti.

Le richieste di impegno nel caso l'acquisto sia corredato di descrizione, devono essere vincolate a un ordine formalizzato che offre al membro la facoltà di controllo sui propri ordini. La responsabilità di redazione ordine risulta spostata sul membro, alleviando il responsabile da errori di interpretazione degli ordini.

Un ultimo piccolo vantaggio potrebbe essere introdotto per i beni acquistati in pezzi, che prevedono una sicura fase di conguaglio per il responsabile. In questo caso la chiusura di un acquisto aprirebbe formalmente tante procedure di conguaglio quante voci d'ordine riguardanti i beni acquistati in pezzi. Infatti il responsabile si ritroverebbe le richieste di precisazione delle consegne in peso o volume, con conguaglio automatico.

You can’t perform that action at this time.
You signed in with another tab or window. Reload to refresh your session. You signed out in another tab or window. Reload to refresh your session.
Press h to open a hovercard with more details.