Skip to content
Permalink
Browse files

Added IT context help files

git-svn-id: http://svn.osgeo.org/qgis/trunk/qgis@12662 c8812cc2-4d05-0410-92ff-de0c093fc19c
  • Loading branch information
pcav
pcav committed Jan 2, 2010
1 parent 1b9999d commit b560e12fa08530e48c10f48e4b2186646b6554d7
@@ -0,0 +1,31 @@
<h3>Aggiungi tabelle PostGIS</h3>
Questa finestra di dialogo consente di aggiungere layer PostGIS (tabelle con colonna geometrica) all'area mappa di QGIS.
<p>
<a href="#connect">Connessioni</a><br/>
<a href="#add">Aggiungere layer</a><br/>
<a href="#filter">Filtrare un layer</a><br/>

<a name="connect">
<h4>Connessioni</h4>
</a>
<ul>
<li>Scegliere la connessione da usare dal drop-down box e poi clic su <label>Connetti</label>.
<li>Se non ci sono connessioni, usare il pulsante <label>Nuovo</label> per creare una connessione.
<li>Per modificare una connessione, clic sul puslante <label>Modifica</label>.
</ul>
<a name="add">
<h4>Aggiungere layer</h4>
</a>
Per aggiungere un layer:
<ol>
<li>Scegliere la connessione desiderata dal drop-down box.
<li>Clic su <label>Connetti</label>.
<li>Trovare il layer che si vuole aggiungere nella lista e poi clic su di esso per selezionarlo.
<li>E' possibile selezionare layer aggiuntivi tenendo premuto il tasto Ctrl e facendo clic sui layer desiderati.
<li>Clic su <label>Aggiungi</label> per aggiungere il/i layer alla mappa.
</ol>
<a name="filter">
<h4>Filtrare un layer</h4>
</a>
Per filtrare un layer prima di aggiungerlo alla mappa, doppio clic sul suo nome. Questo aprira' il Query builder, consentendo di creare una istruzione SQL da usare per il filtraggio dei record.

@@ -0,0 +1,102 @@
<h3>Installatore plugin python</h3>
Scarica e installa plugin dai repository remoti.
<br/><br/>
<a href="#pltab">Tab Plugin</a><br/>
<a href="#retab">Tab Repository</a><br/>
<a href="#optab">Tab Opzioni</a><br/>

<a name="pltab">
<h4>Tab Plugin</h4>
</a>

<p align='justify'>
Il tab <label>Plugin</label> contiene una lista di tutti i plugin installati, e di tutti i plugin disponibili
nei
repository remoti. Ogni plugin puo' essere:
<ul>
<li> non installato - significa che il plugin è disponibile nel repository, ma non è ancora stato installato. Per installarlo, selezionare il plugin dalla lista e poi clic sul pulsante <label>Installa plugin</label>.</li>
<li> nuovo - significa che il plugin è nuovo tra quelli disponibili nel repository.</li>
<li> installato - indica che il plugin è gia' installato. Se è ancora disponibile nel repository viene abilitato il pulsante <label>Reinstalla plugin</label>. Se la versione disponibile è piu' vecchia di quella installata, apparira' invece abilitato il pulsante <label>Downgrade plugin</label>.</li>
<li> aggiornabile - significa che il plugin è installato, ma è disponibile una versione aggiornata.
In questo caso, viene abilitato il pulsante <label>Aggiorna plugin</label>.</li>
<li> invalido - significa che il plugin è installato, ma non è disponibile o corrotto. La causa viene spiegata nel campo di descrizione del plugin.</li>
</ul>
</p>

Per installare un plugin, selezionarlo dalla lista e poi clic sul pulsante <label>Installa plugin</label>. Il plugin viene installato nella sua directory in:
<table border=1>
<tr><td>OS</td><td>plugin di sistema</td><td>plugin installati dall'utente</td></tr>
<tr><td>Linux e
Linux like</td><td>./share/qgis/python/plugins</td><td>/home/$USERNAME/.qgis/python/plugins</td></tr>
<tr><td>Mac OS X</td><td>./Contents/MacOS/share/qgis/python/plugins</td><td>/Users/$USERNAME/.qgis/python/plugins</td></tr>
<tr><td>Windows</td><td>C:\Program Files\QGIS\python\plugins</td><td>C:\Documents and Settings\$USERNAME\.qgis\python\plugins</td></tr>
</table>
<br/>

<p align='justify'>
Se l'installazione avviene con successo, appare un messaggio di conferma. Il plugin è pronto per l'uso.
</p>

<p align='justify'>
Se l'installazione non riesce, viene visualizzato un messaggio che indica la causa. Molto spesso, gli errori sono dovuti a problemi di connessione e/o mancanza di moduli python. Nel primo caso basta attendere e provare l'installazione in un secondo momento, nell'altro caso, è necessario installare i moduli mancanti. Per Linux, molti moduli dovrebbero essere disponibili attraverso il gestore di pacchetti. Per le istruzioni di installazione in Windows visitare l'home page del modulo. Se si usa un proxy, configurarlo in <label>Modifica</label> >
<label>Opzioni</label>
(Gnome, OSX) oppure <label>Impostazioni</label> > <label>Opzioni</label> (KDE, Windows) nel tab <label>Proxy</label>.
</p>

<p align='justify'>
Il pulsante <label>Disinstalla plugin</label> è abilitato solo se il plugin selezionato è installato e non è un core plugin. Notare che se è stato installato un aggiornamento
ad un core plugin, è possibile rimuovere questo aggiornamento con <label>Disinstalla plugin</label> e tornare alla versione fornita con QGIS. Questa versione di default non puo' comunque essere rimossa.
</p>




<a name="retab">
<h4>Tab Repository</h4>
</a>
<p align='justify'>
Il secondo tab <label>Repository</label>, contiene una lista dei repository di plugin disponibili per l'installatore. Per default, è abilitato solo il Repository ufficiale di QGIS. Si possono aggiungere altri repository di utenti-contributori, compreso il repository centrale di QGIS e altri repository esterni facendo clic sul pulsante <label>Aggiungi repository di terze parti</label>. I repository aggiunti contengono un grande numero di plugin utili che non sono mantenuti dal team di sviluppo di QGIS. Come tali, gli sviluppatori di QGIS non possono assumersi nessuna responsabilità per tali plugin. La lista di repository puo' essere gestita manualmente; ossia è possibile aggiungere, rimuovere e modificare le voci (repository).
Un repository puo' essere temporaneamente disabilitato con un clic sul pulsante <label>Modifica...</label>.
</p>





<a name="optab">
<h4>Tab Opzioni</h4>
</a>
<p align='justify'>
Nel tab <label>Opzioni</label> si possono configurare le impostazioni dell'installatore di plugin.
Il checkbox<label>Controlla aggiornamenti all'avvio</label> indica a QGIS di cercare automaticamente aggiornamenti di plugin e novità. Per default, se questa opzione è abilitata vengono controllati tutti i repository elencati e abilitati nel tab <label>Repository</label>
ogni volta che il programma viene avviato. è possibile
modificare la frequenza di controllo degli aggiornamenti usando il dropdown menu, e può essere modificata da una
volta al giorno ad una volta al mese. Se è disponibile un nuovo plugin o un aggiornamento di quelli installati compare una notifica nella barra di stato.
Se il checkbox non è abilitato, la ricerca di aggiornamenti e novità avviene solo quando
l'installatore di plugin viene lanciato manualmente dal menu'.
</p>

<p align='justify'>
Alcune connessioni ad internet causano problemi durante l'attesa di controllo automatico di aggiornamenti.
In questo caso, rimane visibile nella barra di stato un indicatore di <i>controllo nuovi plugin...</i> durante l'intera sessione di QGIS, e può causare un crash del programma all'uscita. In questo caso disbilitare il
checkbox.
</p>


In aggiunta, si può specificare il tipo di plugin visualizzati dall'installatore. Sotto
<i>Plugin disponibili</i>, si può specificare:
<ul>
<li> Mostra solo plugin proveniente da repository ufficiali</li>
<li> Mostra tutti i plugin esclusi quelli marcati come sperimentali,</li>
<li> oppure Mostra tutti i plugin, compresi quelli marcati come sperimentali.</li>
</ul>

<br/>
<table border=1 width='95%' align='center'><tr><td>
Nota: i plugin sperimentali non sono generalmente adatti per l'uso in produzione. Questi plugin sono in uno stato
iniziale di sviluppo, e dovrebbero essere considerati 'incompleti' o strumenti 'di prova'. Il team di sviluppo di QGIS
invita a non installare questi plugin a meno che non si intenda usarli per attività di test.
</td></tr></table>



@@ -0,0 +1,38 @@
<h3>Proprietà progetto</h3>
Questa finestra di dialogo consente di impostare le proprietà relative al <label>Progetto</label>. Un progetto è un insieme salvato di layer con determinate impostazioni e altre informazioni necessarie per recuperare il progetto dal disco.<p>


<a href="#general">Tab Generale</a><br/>
<a href="#crs">Tab Coordinate di Riferimento Spaziale (CRS)</a><br/>
<a href="#layers">Tab Layer interrogabili</a><br/>

<a name="general">
<h4>Tab Generale</h4>
</a>
<table border=1>
<tr><td><label>Titolo del progetto</label></td><td>Un titolo descrittivo del progetto. Questo titolo verrà visualizzato nella barra del titolo della finestra di QGIS</td></tr>
<tr><td><label>Colore della selezione</label></td><td>Gli elementi selezionati verranno visualizzati sull'area mappa usando questo colore.</td></tr>
<tr><td><label>Colore di sfondo</label></td><td>Il colore dell'area mappa.</td></tr>
<tr><td><label>Salva percorsi</label></td><td>Possibilita' di salvare i percorsi come assoluti o relativi.</td></tr>
<tr><td><label>Unita' layer</label></td><td>Scegliere le unita' di misura appropriate per i layer nel progetto.</td></tr>
<tr><td><label>Precisione</label></td><td>Utilizzare 'manuale' per impostare la precisione della visualizzazione nella barra di stato. Quando il mouse si sposta sull'area mappa, le coordinate vengono aggiornate e visualizzate nella barra di stato usando la precisione scelta. Automatico (il default) corrisponde ad una precisione di default basata sulle unita' mappa.</td></tr>
<tr><td><label>Digitalizzazione</label></td><td>L'opzione <label> Abilita modifica topologica</label> abilita la modifica mantenendo contorni comuni tra poligoni adiacenti. La modifica di un vertice in un contorno comune comporta l'aggiornamento di entrambi i contorni.<p>
Per evitare di modificare tutti i vertici del contorno comune selezionare <label>Evitare intersezioni di nuovi poligoni</label>. Nella finestra di dialogo spuntare i layer ai quali il nuovo poligono deve essere appoggiato. Disegnare il nuovo poligono sovrapposto all'esistente, verra' tagliato automaticamente. <p>
<label>Opzioni di snap</label> consente di impostare la tolleranza di snap in pixel o unita' mappa e la modalita' di snapping: <label>al vertice</label>, <label>al segmento</label>, <label>a vertice e segmento</label> distintamente per ogni layer.</td></tr>

</table>
<a name="crs">
<h4>Tab Coordinate di Riferimento Spaziale (CRS)</h4>
</a>
Il tab Coordinate di Riferimento Spaziale (CRS) consente di impostare la proiezione per il progetto corrente e di abilitare la trasformazione 'modifica immediata'. Non e' necessario avere un progetto salvato per impostare e abilitare la 'modifica immediata' trasformazione CRS.
<p>
Per usare la 'modifica immediata' trasformazione CRS, clic sul checkbox <label>Abilita la 'modifica immediata' trasformazione CRS</label>. Poi scegliere la proiezione per il progetto (area mappa) dalla lista dei sistemi di coordinate geografiche o proiettate.
<p>
E' possibile trovare un sistema di coordinate indicando il nome, il codice EPSG oppure l'ID di QGIS e facendo clic sul pulsante <label>trova</label>.
<p>
Gli ultimi 4 sistemi di coordinate usati sono disponibili come pulsanti nella parte inferiore.

<a name="layers">
<h4>Tab layer interrogabili</h4>
</a>
In questo tab si puo' scegliere in quali layer deve agire lo strumento di interrogazione (recupero informazioni).
@@ -0,0 +1,16 @@
<h3>Plugin barra di scala</h3>
Disegna una barra di scala sulla mappa.
<p>
Si può impostare lo stile, la posizione e le etichette della barra.
QGIS consente soltanto di visualizzare la scala nelle stesse unità della mappa. In tal modo se l' unità di misura dei layer è espressa in metri, non è possibile avere una barra di scala in piedi. Allo stesso modo se si stanno usando gradi decimali, non si può avere una barra di scala per visualizzare le distanze in metri.</p>
<p>
Per aggiungere una barra di scala:
<ol>
<li>Scegliere la posizione dal drop-down list <label>Posizionamento</label>.</li>
<li>Scegliere lo stile dalla lista <label>Stile barra di scala</label>.</li>
<li>Selezionare il colore per la barra <label>Colore della barra</label> o utilizzare il colore di default (nero).</li>
<li>Impostare la dimensione della barra e delle etichette <label>Dimensioni della barra</label>. </li>
<li>Assicurarsi che il checkbox <label>Abilita barra di scala</label> sia spuntato.</li>
<li>Opzionalmente scegliere di arrotondare automaticamente ad un numero quando l'area mappa viene ridimensionata <label>Arrotonda automaticamente il numero durante il ridimensionamento</label>.</li>
<li>Clic su <label>OK</label>.</li>
</ol>
@@ -0,0 +1,3 @@
<h3>Aggiungi tabelle SpatiaLite</h3>
Per definire una nuova connessione, clic sul pulsante <label>Nuovo</label> e usare il file browser per puntare al proprio database SpatiaLite, che corrisponde ad un file con estensione <i>.sqlite</i>.<p>
Le connessioni definite vengono memorizzate per utilizzi futuri e sono disponibili nel dropdown menu.
@@ -0,0 +1 @@
<h3>Gestore di stili</h3>

0 comments on commit b560e12

Please sign in to comment.
You can’t perform that action at this time.