Skip to content
Permalink
main
Switch branches/tags
Go to file
 
 
Cannot retrieve contributors at this time
23 lines (17 sloc) 1.38 KB
tags title ref lang permalink redirect_from layout description
wip
Ma…
ma
it
/ma
/però
/pero
/obiezioni
page
Come ci sono diverse valide motivazioni per abbandonare i <i>Social Media</i>, ce ne sono innumerevoli, probabilmente di più, per non farlo. Qui affrontiamo le più comuni.

Ma io ci lavoro!

La bellezza degli esperimenti è che possono essere svolti illimitatamente per le questioni private, mentre per questioni di lavoro si può tenere un profilo separato, oppure proporre al proprio datore di lavoro di cambiare prospettiva. Un inizio sarebbe mostrargli questo sito, poi potrà valutare da sé.


Ma poi rimango isolato dal mondo!

Questa è probabilmente la replica che più comunemente ricevo. Se dicessi che non è vero, mentirei. Anche a me, in molti casi, viene una voglia matta di guardare le storie su instagram di amici che non vedo da un pezzo, o quando un amico mi porge il telefono per guardare una meme su un social, mi trovo a perdere alcuni minuti a scrollare il suo feed, come se mi fossi dimenticato della sua esistenza.

Fra le soluzioni ci sono molteplici sistemi per minimizzare la distanza il più possibile, ma ovviamente non sarà mai possibile fare come se nulla fosse.

Proprio per questo motivo, l'obiettivo che è necessario porsi è ragionare in un'ottica secondo cui i Social Media dovrebbero smettere di essere