Skip to content
Permalink
main
Switch branches/tags
Go to file
 
 
Cannot retrieve contributors at this time
31 lines (30 sloc) 4.18 KB
title permalink ref description layout lang
“Veloce riassunto„
/veloce
quick
Non hai né il tempo né la voglia di leggere tutto ciò che è scritto qui e vuoi solo conoscerne i punti fondamentali? Questa è la pagina giusta per te.
page
it
Qui di seguito, una sintesi delle questioni affrontate su questo sito, tuttavia, è fortemente consigliato, per una conoscenza più esaustiva ed approfondita, di seguire questo percorso.
  1. quitsocialmedia.club è stato creato da Tommi, perché crede che le persone debbano comprendere che i Social Media, per quanto vituperati, non sono esclusivamente piattaforme negative, ma le loro qualità sono su un piano di gran lunga inferiore ai loro pericolosi e pesanti problemi.
  2. Il fine di questo sito è mostrare l’importanza e l’inevitabilità dell’abbandono dei Social Media (ma va?), ma ci sono alcuni livelli intermedi che potrebbero nel frattempo rendere la tua vita molto migliore.
  3. Se non ti va di leggere, puoi iniziare a farti un’idea della rilevanza delle problematiche delle piattaforme di social networking più utilizzate guardando due documentari, anche se sono innumerevoli i video a riguardo:
    • The Great Hack - Privacy violata è un documentario che racconta da dentro lo scandalo di Cambridge Analytica
    • The Social Dilemma è un documentario molto recente in cui vengono intervistate alcune fra le più eminenti personalità del mondo a livello di analisi e sviluppo dei Social Media; la conclusione è allarmante.
  4. Ciò che dovrebbe spingerci ad abbandonare i social sono i loro immensi problemi, che stanno distruggendo la società a livello globale. Segue una sintesi delle motivazioni chiave, che sono tuttavia presentate in modo più completo nella pagina perché
    • Alimentano rabbia ed odio, inevitabilmente portando ad una polarizzazione
    • Fanno dilagare la disinformazione molto velocemente
    • Ci costringono a vivere in una bolla, all’interno della quale la realtà appare distorta
    • Abbassano la qualità dei contenuti pubblicati su di essi
    • Creano dipendenza e ci rendono più distratti
    • Acquisiscono e salvano un’ingente quantità di dati sulla nostra identità, che vengono analizzati per capire chi siamo e vendere successivamente la nostra identità a terzi che sfruttano le nostre pulsioni per manipolarci, a nostra insaputa
    • Sono dei monopòli e sono chiusi: al di fuori e senza di essi è come se il mondo non esistesse
    • Standardizzano i canoni di bellezza e le regole di comportamento
    • Tutto su di essi è concepito per massimizzare il guadagno e la velocità
    • Ci sfruttano, mentre noi crediamo che siamo noi a sfruttare loro.
  5. Sicuramente, ora avrai qualche obiezione. Naturale. Tuttavia, Non c’è “ma…” che tenga, o, se c’è, scrivimi e proverò a replicare
  6. Ancora non sei sufficientemente convinto? Leggi le Obiezioni e Risposte
  7. Ora, elimina i tuoi account